fbpx

Lo SHOP è momentaneamente in manutenzione. Lo stiamo migliorando per rendere l'esperienza di acquisto più gradevole. Per poter sapere quando sarà nuovamente online vi invitiamo a iscrivervi alla newsletter. Ne daremo comunicazione.

COMPRESSE RIVESTITE CON FILM 12 COMPRESSE GIORNO + 4 COMPRESSE NOTTE IN BLISTER PVC/ACLAR/AL

COMPRESSE RIVESTITE CON FILM 12 COMPRESSE GIORNO + 4 COMPRESSE NOTTE IN BLISTER PVC/ACLAR/AL

12,12 

Descrizione

VICKS FLU GIORNO NOTTE COMPRESSE RIVESTITE CON FILM Altre preparazioni per il trattamento del raffreddore. Compresse giorno (gialle): una compressa contiene 500 mg di paracetamo lo e 60 mg di pseudoefedrina cloridrato. Compresse notte (blu): una co mpressa contiene 500 mg di paracetamolo e 25 mg di difenidramina clori drato. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Compressa gialla (GIORNO). Nucleo della compressa: cellulosa microcris tallina, croscarmellosa sodica, copovhttp://farmapiva.it/wp-content/uploads/2022/01/ALL-PRODUCTS.jpge, diossido di silicio colloi dale, magnesio stearato. Rivestimento della compressa: ipromellosio, t alco (E553b), triacetina (E1518), pigmento perlescente su base di mica (miscela di: silicato di potassio e alluminio (E555)-[mica] e diossid o di titanio (E171)), ossido di ferro giallo (E172). Compressa blu (NO TTE). Nucleo della compressa: cellulosa microcristallina, croscarmello sa sodica, copovhttp://farmapiva.it/wp-content/uploads/2022/01/ALL-PRODUCTS.jpge, diossido di silicio colloidale, magnesio steara te. Rivestimento della compressa: ipromellosio, talco (E553b), triacet ina (E1518), pigmento perlescente su base di mica (miscela di: silicat o di potassio e alluminio (E555)-[mica] e diossido di titanio (E171)), indaco carminio (E132). Vicks Flu Giorno Notte e’ indicato per il trattamento sintomatico a br eve termine della congestione nasale e sinusale associata a sintomi di raffreddore e influenza come dolore, mal di testa e/o febbre e solo i n combinazione con sintomi di dolore notturno che causano difficolta’ ad addormentarsi Vicks Flu Giorno Notte e’ indicato negli adulti e neg li adolescenti a partire dai 15 anni di eta’. Vicks Flu Giorno Notte e’ controindicato nei pazienti con: ipersensibi lita’ al paracetamolo, alla pseudoefedrina, alla difenidramina o a uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Pazienti con me no di 15 anni a meno che non sia prescritto dal medico. Uso concomitan te di altri decongestionanti simpaticomimetici, beta-bloccanti o inibi tori delle mono- aminossidasi (IMAO), o entro 14 giorni dall’interruzi one del trattamento con IMAO (vedere paragrafo 4.5). L’uso concomitant e di IMAO puo’ causare un aumento della pressione sanguigna o delle cr isi ipertensive. Malattia cardiovascolare, inclusa l’ipertensione. Dia bete mellito. Feocromocitoma. Ipertiroidismo. Glaucoma ad angolo chius o. Danno renale grave. Ritenzione urinaria. Posologia. Adulti e adolescenti dai 15 anni di eta’ in su: quattro com presse al giorno. Uso diurno: compressa giorno che non causa sonnolenz a (gialla). Una compressa gialla da assumere ogni 4-6 ore nel corso de lla giornata (non prendere piu’ di tre compresse gialle al giorno). Us o notturno: compressa notte che causa sonnolenza (blu). Una compressa blu da assumere prima di coricarsi. Una compressa alla volta e solo ne i tempi indicati sulla confezione. Non prendere la compressa blu per l a notte durante il giorno. Il trattamento non deve proseguire oltre i 4 giorni. Consultare il medico se un paziente adulto o adolescente dev e assumere il medicinale per oltre 4 giorni o se i sintomi si aggravan o. Speciali gruppi di pazienti. Pazienti anziani: il prodotto non deve essere somministrato a pazienti anziani affetti da confusioni. Gli an tistaminici sedativi possono causare confusioni ed eccitazione parados sa negli anziani. In base all’esperienza si e’ stabilito che il dosagg io normale di paracetamolo per gli adulti e’ adeguato. Tuttavia, nei s oggetti anziani, fragili, immobilizzati, puo’ essere appropriata una r iduzione della dose o della frequenza di somministrazione del paraceta molo. Bambini sotto i 15 anni: il prodotto non e’ raccomandato nei bam bini con meno di 15 anni a meno che non venga prescritto dal medico. C ompromissione epatica: i pazienti con ridotta funzionalita’ epatica de vono consultare un medico prima di prendere questo prodotto. Quando si somministra paracetamolo a pazienti con funzionalita’ epatica comprom essa o sindrome di Gilbert, potrebbe essere necessario ridurre la dose o prolungare l’intervallo di somministrazione (vedere paragrafo 4.4). Danno renale: i pazienti con ridotta funzionalita’ renale devono cons ultare un medico prima di prendere questo prodotto. Nei pazienti con d anno renale, si raccomanda di ridurre la dose di paracetamolo e prolun gare l’intervallo minimo tra ciascuna somministrazione ad almeno 6 ore . Adulti. Velocità di filtrazione glomerulare: 10-50 ml/min dose: 500 mg ogni 6 ore. Velocità di filtrazione glomerulare: <10ml/min dose: 500 mg ogni 8 ore. La dose massima giornaliera di paracetamolo non dev e superare i 2000 mg nei seguenti casi, a meno che non sia prescritto da un medico: adulti o adolescenti con peso inferiore a 50 kg comprom issione epatica alcolismo cronico disidratazione malnutrizione cron ica non superare la dose indicata. Modo di somministrazione: per uso orale. Le compresse devono essere ingerite intere (non devono essere m asticate) con sufficiente liquido. Il medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazi one. Nei seguenti casi il paracetamolo deve essere somministrato solo con p articolare cautela (vedere paragrafo 4.2, ove rilevante): compromissio ne epatica alcolismo cronico insufficienza renale (GFR<=50ml/min) s indrome di Gilbert (ittero non emolitico familiare), trattamento conco mitante con medicinali che influenzano la funzionalita' epatica caren za di glucosio 6-fosfatodeidrogenasi anemia emolitica carenza di glu tatione disidratazione malnutrizione cronica peso inferiore a 50 kg anziani. I pazienti non devono assumere contemporaneamente altri pro dotti contenenti paracetamolo a causa del rischio di grave compromissi one epatica in caso di sovradosaggio. In seguito a un utilizzo a lungo termine e ad alte dosi di analgesici, possono verificarsi mal di test a che non devono essere trattati con dosi piu' alte di analgesici. In generale, l'assunzione abituale di analgesici, in particolare una comb inazione di diverse sostanze analgesiche, puo' portare a danni renali permanenti con rischio d'insufficienza renale. L'interruzione brusca d opo un uso prolungato e ad alte dosi di analgesici puo' portare a mal di testa, affaticamento, dolore muscolare, nervosismo e sintomi autono mici. Questi sintomi da sospensione si risolvono entro pochi giorni. F ino a quel momento, un'ulteriore assunzione di analgesici deve essere evitata e ricominciata solo dietro consiglio del medico. I pazienti no n devono assumere altri prodotti simpaticomimetici in concomitanza, in clusi altri decongestionanti nasali o oculari. Durante il trattamento con questo medicinale si deve evitare l'assunzione di bevande alcolich e. Il paracetamolo deve essere utilizzato con cautela in soggetti dipe ndenti dall'alcol (vedere paragrafo 4.5). Il rischio di sovradosaggio e' maggiore nei pazienti con epatopatia alcolica non-cirrotica. Questo medicinale deve essere usato con cautela nei pazienti con: malattia c ardiovascolare, diabete, ipertrofia prostatica, in quanto possono esse re soggetti a ritenzione urinaria e disuria, malattia vascolare occlus iva (ad esempio Fenomeno di Raynaud) psicosi, tosse cronica, asma o e nfisema. I pazienti anziani possono essere particolarmente sensibili a gli effetti della pseudoefedrina sul sistema nervoso centrale. Si racc omanda l'uso di questo medicinale solo quando i sintomi (dolore e/o fe bbre, congestione) sono presenti. Deve essere usato solo per pochi gio rni. Se i sintomi persistono per oltre 3 giorni o peggiorano, i pazien ti devono consultare il medico. In caso d'intervento chirurgico si con siglia d'interrompere il trattamento alcuni giorni prima. L'uso di ane stetici alogenati puo' aumentare il rischio di crisi ipertensiva (vede re paragrafo 4.5). Si deve evitare l'uso in pazienti con sindrome del QT lungo congenita o altri disturbi cardiaci clinicamente rilevanti (i n particolare cardiopatia coronarica, disturbi della conduzione cardia ca, aritmie). Deve inoltre essere evitato l'uso concomitante di medici nali, che a loro volta prolungano l'intervallo QT (ad esempio farmaci anti-aritmici di classe IA e III, alcuni antibiotici, farmaci antimala rici, neurolettici) o che provocano ipokaliemia (vedere anche paragraf i 4.5, 4.9 e 5.3). Popolazione pediatrica: questo prodotto non deve es sere somministrato ai bambini con meno di 15 anni di eta'. Avvertenza relativa all'uso improprio come agente dopante La pseudoefedrina puo' determinare positivita' a certi test anti-doping. Gravi reazioni cutan ee: reazioni cutanee gravi come la pustolosi esantematica acuta genera lizzata (AGEP) possono verificarsi con prodotti contenenti pseudoefedr ina. Questa eruzione pustolosa acuta puo' verificarsi entro i primi 2 giorni di trattamento, con febbre e numerose, piccole pustole, per lo piu' non follicolari, derivanti da un eritema edematoso molto diffuso e localizzate principalmente sulle pieghe cutanee, sul tronco e sugli arti superiori. I pazienti devono essere attentamente monitorati. Se s i osservano segni e sintomi come piressia, eritema o numerose piccole pustole, la somministrazione di Vicks Flu Giorno Notte deve essere int errotta e devono essere prese misure appropriate se necessario. Colite ischemica: alcuni casi di colite ischemica sono stati riportati con p seudoefedrina. L'assunzione di pseudoefedrina deve essere interrotta e si deve consultare un medico se si sviluppano improvviso dolore addom inale, sanguinamento rettale o altri sintomi di colite ischemica. Neur opatia ottica ischemica: con la pseudoefedrina sono stati riportati ca si di neuropatia ottica ischemica. La pseudoefedrina deve essere inter rotta se dovesse verificarsi improvvisa perdita della vista o riduzion e dell'acuita' visiva, ad esempio in caso di scotoma. Questo medicinal e contiene meno di 1 mmol di sodio (23mg) per compressa rivestita, che equivale a dire priva di sodio". Paracetamolo: l'effetto anticoagulante del warfarin e degli altri deri vati cumarinici puo' essere potenziato dall'uso regolare prolungato de l paracetamolo