fbpx

Lo SHOP è momentaneamente in manutenzione. Lo stiamo migliorando per rendere l'esperienza di acquisto più gradevole. Per poter sapere quando sarà nuovamente online vi invitiamo a iscrivervi alla newsletter. Ne daremo comunicazione.

15 MG/2ML SOLUZIONE DA NEBULIZZARE6 FIALE 2 ML

15 MG/2ML SOLUZIONE DA NEBULIZZARE6 FIALE 2 ML

11,60 

Descrizione

MUCOSOLVAN 15 MG/2 ML SOLUZIONE DA NEBULIZZARE Espettoranti, escluse le associazioni con sedativi della tosse mucoli tico. Una fiala contiene principio attivo: ambroxolo cloridrato 15 mg. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Acido citrico, fosfato bisodico, sodio cloruro, acqua per preparazioni iniettabili. Trattamento delle turbe della secrezione nelle affezioni broncopolmona ri acute e croniche. Ipersensibilita’ al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipien ti. Gravi alterazioni epatiche e renali. Si consigliano i seguenti dosaggi salvo diversa prescrizione medica. U so inalatorio adulti: 2-3 fiale al giorno. Bambini fino ai 5 anni: 1- 2 fiale al giorno. Bambini oltre i 5 anni: 2-3 fiale al giorno. Mucoso lvan soluzione da nebulizzare puo’ essere utilizzato in vari apparecch i per inalazione. E’ miscibile con soluzioni fisiologiche saline e se ne consiglia la diluizione in parti uguali (rapporto 1:1) per ottenere un’umidificazione ottimale dell’aria emessa dall’inalatore. Mucosolva n soluzione da nebulizzare non deve essere miscelata con altre soluzio ni la cui miscela risultante abbia un pH maggiore di 6,3, come per ese mpio soluzioni alcaline per nebulizzazione (sali di Emser). A causa de ll’aumento di pH puo’ verificarsi la precipitazione della base libera dell’ambroxolo cloridrato o l’intorbidamento della soluzione. Poiche’ l’inalazione di per se’ puo’ comportare tosse, si raccomanda di respir are normalmente durante l’inalazione. Si consiglia di riscaldare la so luzione fino alla temperatura corporea prima dell’inalazione. In pazie nti affetti da asma bronchiale si raccomanda di somministrare il consu eto broncospasmolitico prima dell’inalazione. Nelle affezioni respirat orie acute, rivolgersi al medico se i sintomi non migliorano o peggior ano durante il trattamento con Mucosolvan. Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conser vazione. L’ambroxolo cloridrato deve essere somministrato con cautela nei pazie nti portatori di ulcera peptica. In caso di funzione renale compromess a, Mucosolvan puo’ essere usato solo dopo aver consultato il medico. S ono stati segnalati casi di reazioni cutanee gravi quali eritema multi forme, sindrome di Stevens-Johnson (SJS)/necrolisi epidermica tossica (TEN) e pustolosi esantematica acuta generalizzata (AGEP) associati al la somministrazione di ambroxolo cloridrato. Se sono presenti sintomi o segni di rash cutaneo progressivo (talvolta associato a vesciche o l esioni della mucosa), il trattamento con ambroxolo cloridrato deve ess ere interrotto immediatamente e deve essere consultato un medico. La m aggior parte di queste reazioni potrebbe essere spiegata dalla gravita ‘ di malattie sottostanti o da altri farmaci concomitanti. Inoltre nel la fase iniziale della sindrome di Stevens Johnson o della necrolisi e pidermica tossica (NET), i pazienti potrebbero inizialmente avvertire dei sintomi non specifici simili a quelli dell’influenza, come per ese mpio febbre, brividi, rinite, tosse e mal di gola. A causa di questi s intomi fuorvianti e’ possibile che venga intrapreso un trattamento sin tomatico con una terapia per la tosse e il raffreddore. Informazioni i mportanti su alcuni eccipienti: questo medicinale contiene meno di 1 m mol (23 mg) di sodio per dose cioe’ e’ essenzialmente senza sodio”. A seguito della somministrazione di ambroxolo le concentrazioni di ant ibiotici (amoxicillina