fbpx

Lo SHOP è momentaneamente in manutenzione. Lo stiamo migliorando per rendere l'esperienza di acquisto più gradevole. Per poter sapere quando sarà nuovamente online vi invitiamo a iscrivervi alla newsletter. Ne daremo comunicazione.

0,05% SPRAY NASALE, SOLUZIONEFLACONE 15 ML

0,05% SPRAY NASALE, SOLUZIONEFLACONE 15 ML

8,20 

Descrizione

RINO CALYPTOL Decongestionanti nasali ed altre preparazioni per uso topico. Ossimetazolina cloridrato. Sodio fosfato bibasico anidro, sodio fosfato monobasico biidrato, poli mero dell’isottilpoliossietilenfenolo (Tyloxapol), clorexidina glucona to, mentolo, benzalconio cloruro, canfora, sodio edetato, eucaliptolo, acqua depurata. Decongestionante della mucosa nasale, specie in caso di raffreddore. Ipersensibilita’ nota verso il prodotto, ipertrofia prostatica, malatt ie cardiache e ipertensione arteriosa grave glaucoma, ipertiroidismo il farmaco e’ controindicato nei bambini di eta’ inferiore ai 12 anni non somministrare durante e nelle due settimane successive a terapia con farmaci antidepressivi. Dopo essersi soffiati il naso, nebulizzare 1 – 2 volte per narice ogni 6 – 8 ore, salvo diversa indicazione medica dopo la nebulizzazione, inspirare profondamente tenendo la bocca chiusa. Per nebulizzare il pr eparato: se il flacone e’ nuovo, premere 2-3 volte il dosatore, senza introdurre nelle narici, al fine di riempire la pompa tenere il flaco ne in posizione verticale introdurre nella narice la sua estremita’ e premere con moto rapido e deciso durante un’inspirazione dopo essersi soffiati il naso. Il trattamento non deve essere protratto oltre i 4 giorni. Non conservare al di sopra di 30 gradi C. Nei pazienti con malattie cardiovascolari, specialmente negli ipertesi , l’uso dei decongestionanti nasali deve essere sottoposto di volta in volta. Benzalconio cloruro (BAC) contenuto come conservante nel farma co, specie quando usato per lunghi periodi, puo’ provocare un rigonfia mento della mucosa nasale. Se si sospetta tale reazione (congestione n asale persistente), deve essere usato, se possibile, un medicinale per uso nasale senza BAC. Se tali medicinali per uso nasale senza BAC non fossero disponibili, dovra’ essere considerata un’altra forma farmace utica. Puo’ causare broncospasmo. L’uso protratto dei vasocostrittori puo’ alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni par anasali, inducendo anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le appli cazioni per lunghi periodi puo’ risultare dannoso. Durante i primi mes i di gravidanza e per pericolo di ritenzione urinaria negli anziani, i l prodotto puo’ essere impiegato solo dopo un consulto medico. L’uso, specie se prolungato, dei prodotti topici puo’ dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione in tal caso e’ necessario interrompere il trattame nto ed istituire una terapia adeguata. Comunque, in assenza di rispost a terapeutica completa entro pochi giorni, consultare il medico in og ni caso il trattamento non deve essere protratto per oltre 4 giorni. A ttenersi con scrupolo alle dosi consigliate. Il prodotto, se ingerito accidentalmente o se impiegato per lungo periodo in dosi eccessive, pu o’ determinare fenomeni tossici. Non deve essere utilizzato per via or ale. Evitare il contatto con gli occhi. Non associare a farmaci antidepressivi. Il prodotto puo’ determinare fenomeni di sensibilizzazione locale e co ngestione delle mucose per effetto di rimbalzo. Per eventuale rapido a ssorbimento dell’ossimetazolina attraverso le mucose infiammate, si po ssono verificare effetti sistemici, consistenti in ipertensione arteri osa, bradicardia riflessa, cefalea, disturbi della minzione. Il prodotto puo’ essere impiegato, durante i primi mesi di gravidanza, solo dopo un consulto medico.