fbpx

DIGITAL AIGING

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

LA TECNOLOGIA FA INVECCHIARE LA NOSTRA PELLE

Continuamente esposti a device tecnologici, smartphone, pc e apparecchi a led, siamo bombardati da quella che viene definita “luce blu”, che recenti studi indicano come causa importante di danneggiamento cutaneo superiore addirittura ai raggi UV. Quali sono gli effetti dannosi? Perché temerla? Come difendersi?

Studi non recenti hanno calcolato che trascorriamo mediamente 6 ore al giorno davanti a device digitali (tablet, tv, ecc) e che controlliamo lo smartphone circa 150 volte al giorno !!!

Numeri che fanno riflettere soprattutto se si pensa che si riferiscono a prima dello scoppio della pandemia.

Possiamo quindi intuire facilmente che nell’ultimo anno questi numeri siano quantomeno raddoppiati considerando tutto ciò che ora siamo costretti a fare davanti a uno schermo: riunioni, shopping, didattica tempo libero, eccetera.

Se da una parte non possiamo che ringraziare la tecnologia per aver permesso ai nostri figli di frequentare la scuola e a noi di continuare a lavorare, è necessario cominciare a porsi il problema degli effetti che questa sovraesposizione può avere sul nostro organismo.

Dal punto di vista degli effetti nocivi sul nostro corpo, il responsabili numero uno è la cosiddetta LUCE BLU e l’organo sicuramente più colpito è LA PELLE.

COSA SI INTENDE PER LUCE BLU?

la cosiddetta luce blu , più precisamente la Height Energy Visible ( HEV)

è una componente naturale della radiazione solare, fa parte della luce visibile ed è caratterizzata da una lunghezza d’onda più lunga rispetto agli UV tanto che arriva fino a noi con intensità costante e relativamente debole.

La luce blu non è dannosa di per sé: contribuisce per esempio alla regolazione dei livelli di melatonina e dei ritmi circadiani, tanto è vero che viene utilizzata soprattutto nei Paesi Nordici,  in fototerapia per contrastare malesseri psicologici ed i disagi legati alla mancanza di luce nella stagione invernale nei paesi nordici.

Ma quando siamo esposti a tutte queste fonti di luce blu in maniera continua senza distinzione giorno e notte le cose cambiano dal momento che la radiazione in questione ha una frequenza maggiore e dunque un’energia maggiore del resto della luce visibile.

 Uno stile di vita iperconnesso porta a quello che viene definito digitale G cioè l’insieme di problematiche legate alla sovraesposizione ai device. in cui gli organi bersaglio principali sono ovviamente occhi e pelle.

DANNI DELLA LUCE BLU SULLA PELLE

L’esposizione continua alla luce blu aggredisce e altera l’equilibrio cutaneo con aumento dello stato di infiammazione e di stress ossidativo dovuto alla formazione di radicali liberi.

 Le conseguenze per la pelle sono disidratazione, colorito spento e il tanto temuto invecchiamento precoce, in questo caso definito DIGITAL AIGING per differenziarlo dal CRONO – aiging e PHOTO- aiging)

COME PROTEGGERSI

 Proprio come per l’esposizione solare, è necessario imparare a “convivere” con la luce blu e, soprattutto, a proteggersi da essa attraverso l’introduzione di trattamenti mirati per la pelle nella routine di bellezza quotidiana.

In farmacia sono disponibili trattamenti specifici per contrastare gli effetti della luce blu: questi prodotti agiscono portando sollievo la pelle secca e stressata potenziando l’effetto barriera attraverso sostanze idratanti, nutrienti ed emollienti ma anche in grado di mantenere l’equilibrio del microbioma cutaneo.

Non devono poi mancare principi funzionali con azione antiossidante i quali intervengono contrastando l’azione dei radicali liberi.

Sì, quindi, a prodotti formulati con vitamine, estratti, resveratrolo, acido ialuronico da inserire nella propria beauty routine.

CONSIGLIO DEL FARMACISTA

Integratori a base di principi ad alto potere ossidante: licopene, resveratrolo, coenzima Q 10, bacche di Goji, acido Jaluronico liquido.

-Prodotti ad uso topico:

CONNETTIVINA VISO

 Emulsione fluida idratante-protettiva a base di Acido Ialuronico, in sinergia con un pool di sostanze funzionali specifiche, per contrastare la disidratazione e il precoce invecchiamento cutaneo.

L’Acido Ialuronico idrata la pelle stimolandone i fisiologici processi di riparazione e rigenerazione.

Oxygeskin protegge le cellule dallo stress ossidativo indotto da luce blu, l’estratto di Zenzero ha un’azione anti-inquinamento, mentre i filtri solari UVA-UVB SPF15 difendono dalle radiazioni solari.

Indicato per tutti i tipi di pelle. Oftalmologicamente testato. Testato per Nichel, cobalto, cromo e mercurio

https://shop.farmapiva.it/connettivinaviso-crema-50-ml

CAUDALIE SIERO ANTI-RUGHE VINEACTIVE

ll Siero Anti-rughe Vine[Activ] concentrato in polifenoli antiossidanti aiuta la pelle a difendersi dalle aggressioni quotidiane (inquinamento, stress, luce blu…), leviga visibilmente le rughe e restituisce alla pelle la sua luminosità naturale.

La sua texture leggera e fluida si fonde sulla pelle e non appiccica.

Il suo profumo rinfrescante unisce le note di foglia di mandarino, acqua di cetriolo ed essenza di menta verde.

https://shop.farmapiva.it/vineactiv-siero-antirughe-attivatore-di-luminosita-30-ml

PROTEZIONE SOLARE (UVA UVB) E LUCE BLU

Il fattore di protezione solare non aiuta molto perché siamo in presenza di un’altra tipologia di onde, gli ultravioletti, ma applicare delle creme ad azione anti-ossidante può aiutare. Occorre però fare attenzione nel caso in cui ci ritroviamo a lavorare tutto il giorno al computer con la scrivania vicino a una fonte di luce come una finestra. I raggi UVA passano anche attraverso i vetri. In quel caso potrebbe essere consigliato un fattore di protezione solare. Oggi in farmacia puoi trovare solari che uniscono il fattore di protezione UVA e UVB a filtri specifici per la luce blu.

AVENE SOLARE INTENSE PROTECT SPF50+

Intense Protect 50+ e’ una crema solare ad ampio spettro. Per la prima volta, la fotoprotezione viene estesa oltre i raggi UVB UVA a una parte pericolosa della radiazione solare: la luce blu visibile ad alta energia. Crema solare adatta alle condizioni di luce solare piu’ intensa e alla pelle più vulnerabile. La sua texture ibrida permette una penetrazione in 3 secondi, un’idratazione intensa per 8 ore e un’azione anti-secchezza. La sua tonalita’ nude offre una finitura trasparente, invisibile, senza macchie bianche, anche sulla pelle scura. E’ ultra resistente all’acqua e al sudore. Intense Protect 50+ e’ adatto per neonati dai 6 mesi, bambini, donne incinte e pazienti post-chirurgici o cicatrici e tatuaggi post-epidermici. La sua formula offre una tolleranza cutanea e degli occhi molto elevata.

https://shop.farmapiva.it/avene-sol-intense-protezione-spf50-150-ml