fbpx

TALLONITE: COME SI RICONOSCE E COME SI CURA

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Il piede è una macchina delicata da cui parte il benessere di tutto il corpo. Sul tallone viene scaricata la gran parte del peso del corpo ed è quindi soggetto a un sovraccarico continuo, soprattutto durante il movimento, in quanto la zona calcaneare è la prima ad appoggiarsi sul terreno, per questo può comparire infiammazione La tallonite o tallodinia è una condizione dolorosa del tallone che rende difficile o impossibile la deambulazione.

LE CAUSE

  • traumi a carico della zona calcaneare o della pianta del piede
  • microtraumi ripetuti durante l’allenamento sportivo (corsa, marcia, calcio , atletica, pallavolo basket)
  • patologie reumatiche o sistemiche
  • alterazioni posturali
  • il mancato impiego di calzature idonee, l’utilizzo frequente di scarpe antinfortunistiche e nelle donne l’uso dei tacchi alti (la postura scorretta del piede nella scarpa, durante la camminata, può infatti favorire la comparsa di infiammazione al tallone).
  • sovrappeso e obesità, in quanto viene esercitato un sovraccarico sulla pianta del piede e sulle borse sierose che sono situate tra l’osso del calcagno e il tendine di Achille, causando una dolorosa borsite. Per questo le persone in sovrappeso hanno spesso il tallone infiammato.

LA DIAGNOSI

Per comprendere l’origine del dolore calcaneare e, quindi, stabilire la terapia adeguata, è necessaria una visita dallo specialista in ortopedia e traumatologia. Il ginocchio valgo fa assumere alle gambe un atteggiamento a X: la deambulazione scorretta che ne consegue causa dolore al ginocchio e, se non si interviene con una adeguata riabilitazione (per esempio indossando apposite solette), i movimenti tendono a compensare sul piede, causando disturbi come metatarsalgia (il dolore del metatarso, le ossa superiori del piede) e tallonite.

Le alterazioni strutturali della pianta del piede sono causa frequente di tallodinia. Il dolore si presenta spesso in coloro che hanno i piedi piatti, quando cioè manca la naturale struttura ad arco della pianta del piede. Lo stesso vale in caso di piede cavo, ovvero se l’arco è troppo alto e impedisce il corretto appoggio della pianta del piede. Queste due condizioni predispongono a un’infiammazione della fascia plantare, chiamata fascite plantare, oppure del tendine di Achille (tendinite), che possono essere responsabili di dolore calcaneare.

Una delle cause più comuni del dolore al tallone è la spina calcaneare, un’escrescenza ossea che si sviluppa nella parte inferiore dell’osso. La presenza della spina (o sperone) di per sé non è causa di dolore, infatti in molti pazienti può essere presente senza alcun sintomo.  Viene diagnosticata attraverso una radiografia e può causare tensione sui muscoli e i legamenti del piede, poiché va a tirare la lunga striscia di tessuto che collega il calcagno con l’avampiede finendo così per staccare il rivestimento o la membrana che ricopre l’osso del tallone.

TERAPIA

 Oltre a mettere a riposo il piede vanno applicati impacchi freddi per ridurre l’infiammazione. Assumere farmaci antinfiammatori per bocca o applicarli a livello topico (sotto forma di gel, pomate o cerotti medicati) aiuta la guarigione. E’ utile limitare il carico, eventualmente usando stampelle. Con l’aiuto del fisioterapista è possibile effettuare massaggi sulla pianta del piede e praticare esercizi di stretching, sia sull’arto colpito sia su quello sano. Il fisioterapista può anche far praticare allenamenti compensativi, esercizi che mirano a ridurre il sovraccarico e a correggere le alterazioni posturali. Benefici si ottengono con le onde d’urto oppure con la mesoterapia, iniezioni di sostanze antidolorifiche e infiltrazioni di cortisone sul punto di inserzione della fascia plantare sul calcagno.

L’UTILITA’ DEL PLANTARE

Un supporto plantare per il tallone è consigliabile per chi soffre di tallonite e tendine d’Achille. Ha la funzione di assorbire gli urti distribuendo uniformemente il peso e riducendo la pressione sui legamenti e sui tendini alleviando il dolore.

IL CONSIGLIO DEL TUO FARMACISTA:

SCHOLL PLANTARE SOLLIEVO DOLORE

https://shop.farmapiva.it/scholl-plantare-tallone-l-2-pezzi   Taglia L

https://shop.farmapiva.it/scholl-plantare-tallone-m-2-pezzi Taglia M

https://shop.farmapiva.it/scholl-plantare-tallone-s-2-pezzi   Taglia S

ARNICA FORTE UNGUENTO 50 ML

Unguento utile per massaggi e applicazioni localizzate sulla zona dolente, per tutti gli sportivi, per chi svolge un lavoro fisicamente pesante e per evitare il riacutizzarsi del dolore.